Amedeo
SYMBIOSYS OF
PURPOSE & STYLE
Follow us

Search

GJONNJ VINAI

Togliere le “erbacce” da un’aiuola per un piccolo compenso, è stato Il mio primo approccio col giardino.

Considerate come un flagello da estirpare, “le erbacce” riescono a vivere di nulla e creano terreno buono per le altre piante. Sono piante bellissime, con una poesia difficilmente riscontrabile nelle piante più raffinate, questo è stato il primo insegnamento ricevuto da bambino, nei pomeriggi passati ad osservare il giardiniere che lavorava nella stessa casa dove mia madre prestava servizio come domestica.

Posso dire perciò che la vocazione per questo mestiere affonda le sue radici nel passato, per emergere con maggior chiarezza a ventuno anni, età in cui la volontà di intraprendere questo sentiero era  l’unica certezza.

Ho studiato agraria, tuttavia la mia formazione si è evoluta nel tempo attingendo risorse da ogni esperienza, e il contatto con la natura rimane la vera ispirazione e guida del mio lavoro.

Mi occupo in prima persona di incontrare il committente per coglierne desideri ed esigenze. Penso e  progetto il giardino in modo che, una volta ricevuta l’approvazione, la mia squadra è deputata alla realizzazione e successivamente alla manutenzione.

Gjardino

La mia squadra di operatori esperti è fondamentale

La formazione del personale costituisce un aspetto basilare del mio lavoro, in uno scambio continuo di idee, cerco di trasmettere al meglio le conoscenze alla base di quest’arte, i cui molteplici aspetti non possono essere oggetto di improvvisazione: aspetti teorici e pratici di botanica, paesaggistica e idraulica.

Opportunita’ di Lavoro